Sottotitolazione, trascrizione e respeaking per radio e podcast

Chi l'ha detto che un podcast non può essere accessibile ? Il podcast, come viene spiegato bene in questo post di Italian Podcast Network, è un file audio (in diversi formati) che può essere scaricato e fruito da una varietà di diversi dispositivi. Eppure, la sua natura è e rimane quella di un prodotto audio. 

E' come una trasmissione radiofonica, ma il suo vantaggio è che la fruzione può essere anche differita nel tempo.

Per rendere i podcast accessibili a tutti, nasce un esperimento unico nel suo genere e il primo in Italia, quello del podcast accessibile.

Il progetto è nato ormai più di due mesi fa dalla collaborazione tra Italian Podcast Network, INGV Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Freerumble e CulturAbile Onlus e consiste nel rendere accessibili i contenuti audio radio podcast per le persone sorde. 

Una radio accessibile alle persone sorde ? Sì, grazie alla trascrizione del parlato, che può essere effettuata attraverso diverse tecniche:

trascrizione tradizionale con tastiera oppure con respeaking, tecnica attraverso la quale l'operatore (respeaker) ascolta in cuffia ciò che viene detto e lo trascrive in tempo reale grazie all'interazione con un software di riconoscimento del parlato.

L'accurattezza può essere stupefacente e il risultato ottimo e in poco tempo.

Le trascrizioni delle puntate del radio podcast di INGV, Vulcani in Podcast, sono state effettuate sia con tastiera sia con respeaking.

E ovviamente anche il radio podcast di CulturAbile, che vedrà a breve la sua prima puntata, sarà completamente accessibile.

Intanto, tutte le puntate dei radio podcast accessibili sono disponibili cliccando qui.

Buon ascolto e buona lettura !

 

Per saperne di più e per sapere come rendere accessibili i vostri programmi scrivere a info@culturabile.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *