Etna

In questo audio parleremo dell'Etna, ricordandovi che questa trasmissione audio è liberamente scaricabile da ITunes, il canale Freerumble dell'INGV, Italian Podcast Network e CulturAbile.

 
Il fascino misterioso esercitato dall'Etna risale all'antichità. Nella mitologia greca e latina il vulcano era considerato la dimora dei ciclopi.
 
Una delle versioni della morte di Empedocle vuole che il filosofo, nato ad Agrigento, si sia buttato nel cratere sommitale del vulcano nel 435 a.C e che uno dei suoi  sandali di bronzo sia stato sputato fuori da uno sbuffo del gigante di fuoco. L'Etna accompagna la letteratura nei secoli dalle citazioni di Plinio, Seneca, D'Alcamo, Dante, Giovanni Pascoli e molti altri. Gli eventi spettacolari dell'Etna fanno parte delle tante meraviglie della Sicilia; nelle dinamiche della montagna di fuoco sono racchiusi i segreti del pianeta in cui viviamo.
 
Assieme ad altri fattori peculiari dell'isola, l'Etna determina la bellezza turistica dell'isola. I migliori vulcanologi dell'isola si sono concentrati sullo studio del vulcano di fuoco. Il famoso geologo svizzero Rittman per esempio fondò nel 1969 l'istituto internazionale di vulcanologia del consiglio 
nazionale delle ricerche di cataniadal 2001 Istituto Nazionale di Geosifica e Vulcanologia – sezione catanese. In questo podcast, i vulcanologi INGV
presentano l'Etna: nascita, evoluzione geologica, storia della sua evoluzione con particolare riferimento agli ultimi 2700 anni fino ad oggi. 
 
Chi sono i protagonisti vulcanologi di questo audio? Stefano Branca, ci parla della storia geologica dell'etna; Boris Bencke ci parla dell'attività
eruttiva recente; Rosa Anna Corsaro per la mineralogia e la petrologia e l'ingegner Reitano per il monitoraggio. 
 
 
Play with Mobile

Console Html/Javascript

  1. play/pause file audio
  2. mute/unmute file audio
  3. rewind and stop file audio

 

Leggi la trascrizione del podcast

One Response to Etna

  1. Pingback: Vulcani in Podcast: la comunicazione scientifica accessibile | Italian Podcast Network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *