Lettera al ministro per la Pubblica Amministrazione: sollecito al rispetto della legge 4/2004 (Accessibilità degli strumenti informatici)


Al Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione
Corso Vittorio Emanuele, 116
00186 – Roma
Indirizzo PEC: protocollo_dfp@mailbox.governo.it
Per conoscenza
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Palazzo Chigi
Piazza Colonna, 370
Ufficio del segretario generale: usg@mailbox.governo.it
Dipartimento della Funzione Pubblica
Corso Vittorio Emanuele, 116
00186 – Roma 0187 – Roma
Oggetto: Sollecito al rispetto della legge 4/2004 da parte delle pubbliche amministrazioni
Signor Ministro,
nonostante siano passati otto anni dall’approvazione della Legge 4/2004 (e successive modificazioni ed integrazioni) “Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici”, detta anche Legge Stanca, molti siti istituzionali continuano a non rispettare i requisiti di accessibilità.
La Blindsight Project, onlus per disabili sensoriali, sostenuta anche da altre realtà associative, è in prima linea da molti anni con campagne di sensibilizzazione sulle azioni da intraprendere perché tutte le persone disabili possano avere accesso libero alla cultura, allo spettacolo e al web, nel rispetto della legge e dei diritti di tutti.Uno degli strumenti per il monitoraggio dell’accessibilità dei siti internet – utile per inviare segnalazioni, inadempienze e fare da interfaccia tra le istituzioni e cittadini – il sito www.accessibile.gov.it, risulta “congelato” fin da gennaio 2012.
La Blindsight Project onlus, con le associazioni Empatia e CulturAbile onlus sue partner, chiede pertanto:
● di ripristinare al più presto la sezione del sito www.accessibile.gov.itdestinata alle segnalazioni;
● di istituire un percorso per le segnalazioni dei cittadini e delle associazioni che possa dare tempi certi di risposta da parte delle Pubbliche Amministrazioni;
● di incentivare l’integrazione e l’aggiornamento delle leggi vigenti con misure che impongano un sollecito adeguamento dei siti istituzionali inadempienti.
Ci appelliamo pertanto al Suo rigore e alla Sua sensibilità al fine che si prendano al più presto provvedimenti perché vi sia una reale accessibilità per tutti i cittadini, anche alla luce del confronto scaturito dal progetto Agenda Digitale Italiana ed in virtù delle linee dettate dal Presidente del Consiglio Mario Monti in materia di trasparenza ed accessibilità dei portali istituzionali.
Confidando di avere con ciò attratto l’attenzione dell’istituzione che Lei rappresenta su questo annoso problema e sull’ingiusta discriminazione arrecata ai numerosi cittadini con disabilità per l’inosservanza di una legge dello Stato, rimaniamo in attesa di un Suo riscontro.
Con osservanza.
Laura Raffaeli (presidente Blindsight Project www.blindsight.eu)
Saveria Arma (presidente CulturAbile www.culturabile.it)
Barbara La Rosa (presidente Empatia www.empatiadonne.it)
 
 
 
(Fonte: Ufficio Stampa Blindsight)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *