SoundMakers: festa della musica nel segno dell’accessibilità

 


In occasione della Festa Europea della Musica, giovedì 21 giugno (dalle 19:30 – ingresso gratuito) presso le rovine del Monastero di Santa Maria di Casole Copertino, in provincia di Lecce, appuntamento con il SoundMakers Festival per sostenere la ricerca creativa e diffondere un modello di progettazione culturale socialmente inclusivo ed eticamente più responsabile.

L’impegno di SoundMakers Festival per l’affermazione del diritto di tutti i suoi pubblici, senza esclusione alcuna, di fruire degli eventi e dei processi culturali previsti per l’edizione 2012 e quelle future rappresenta una parte integrante della sua mission e del suo modus operandi.

L’attuazione di buone pratiche e il suo innovativo approccio progettuale lo rendono il primo evento in Italia portavoce di istanze internazionali (art.27 della Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo) e nazionali (Manifesto della cultura accessibile) a cui SoundMakers aggiunge e ribadisce l’imprescindibile principio metodologico del “nothing about me, whitout me”coinvolgendo attivamente nelle fasi di progettazione, realizzazione e valutazione del Festival  gruppi sociali solitamente a  ri­schio di esclusione dalla vita culturale della comunità.

Le azioni progettate ad hoc sulla base delle reali esigenze emerse negli ambiti della promozione, dell’accoglienza, della sicurezza e della fruibilità del Festival mirano a favorire e migliorare l’accesso fisico, intellettuale ed emotivo per quelle fasce di pubblico che solitamente esprimo particolari esigenze e bisogni nella fruizione di eventi e manifestazioni artistico-culturali live e all’aperto.

L’articolato progetto culturale, ideato e diretto da Marco Bardoscia e Gian Maria Greco, attraverso artisti che operano e sperimentano in differenti campi creativi, presenterà al pubblico di SoundMakers 2012 opere inedite, frutto d’ispirazione sul tema sociale scelto per la seconda edizione, la Fraternità.
Differenti codici  linguistici, visivi e performativi dialogheranno e si mescoleranno non per offrire  risposte, ma per narrare una più lucida e fruttuosa lettura del presente dove “La fraternità è espressione imprescindibile e decisiva della dimensione sociale dell'uomo. Ed è necessario riportare la fraternità al centro della discussione etico-sociale e a fondamento della rielaborazione della società contemporanea”.

Il progetto ha preso il via  mercoledì 13 giugno con Across the universe una residenza teatrale a cura delle compagnia campana “TeatrInGestAzione” che si muoverà tra Porto Cesareo, Copertino e Nardò (in collaborazione con Teatri Abitati/Terrammare Teatro), che coinvolgerà circa trenta attori provenienti da tutta Italia e che si chiuderà con la messa in scena il 21 giugno di un’opera prima frutto del lavoro di residenza. La serata finale, ad ingresso gratuito,  ospiterà inoltre due concerti in esclusiva per SoundMakers. Nel primo concerto sullo stesso palco convivranno la tradizione vocale salentina delleSorelle Gaballo e quella sarda dei Tenores di Orosei coordinati dal cantore Dario Muci, con la partecipazione del pianista jazz Mirko Signorile e la traduzione dei suoni in immagini a cura di Claudia Ignoto, pittrice e video artista olandese di origini italiane attiva nel circuito artistico del nord Europa. Nel secondo, invece, il cantautore piemontese Gianmaria Testa proporrà un reading-concerto insieme al filosofo Antonio Prete che leggerà alcuni brani scritti per il Festival e racconti scelti di Elisabetta Liguori, Flavia Piccini e Antonio Errico e Omar Di Monopoli.

La sezione fotografia, coordinata da Daniele Coricciati e patrocinata dal Capitolo Italiano della Royal Photographic Society, ospiterà le opere di Nanni AngeliGiulio Di Meo Andrea Boccalini. La mostra sarà fruibile inotre attraverso le audio-descrizioni a cura di Piero Rapanà Fondo Verri di Lecce.

La sezione video, invece, è coordinata dal videomaker Tiziano Russo con la partecipazione di video inediti di Maria Elena PedeValeria SchifeoAlessandra BrunoEnrico De Paulis e Hermes Mangialardo.

 

L’evento è organizzato e promosso dall’associazione di promozione sociale POIESIS, dal Comune di Copertino, e rientra nella rete "Social Sound" sostenuta dal progetto Puglia Sounds – P.O. FESR Puglia 2007 – 2013 Asse IV.

 

Per maggiori informazioni sul programma http://www.soundmakersfestival.it

Per maggiori informazioni su  Brochure e informazioni accessibili, Prenotazione posti a sedere e/o spazi riservati, Eventi senza barriere, I luoghi senza barriere. http://www.soundmakersfestival.it/smfest2012/accessibilita/cosa-offriamo/

 

 

Info e contatti
Direzione Artistica – Marco Bardoscia,Gian Maria Greco
direzione@soundmakersfestival.it

Accessibilità & inclusione – Lucia Pedone
accessibilità@soundmakersfestival.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *