Leggere per vivere. Libri per tutti e accessibilità della lettura

Dopo la segnalazione dell'evento della biblioteca di Minturno, che sancisce il suo impegno per l'accessibilità della cultura con l'iniziativa 'Senti chi legge', un'altra importante iniziative viene da San Lazzaro di Bologna, con una riflessione sui libri per tutti e sull'accessibilità della cultura.

Come afferma il comunicato diffuso sul sito del Comune di San Lazzaro: "Per la sua valenza di oggetto-ponte, il libro è per sua natura universale, aperto, non specialistico o riabilitativo in senso stretto anche se, rivolgendosi a persone che possono essere in difficoltà sulla fruizione “tradizionale”, deve essere realizzato secondo criteri rigorosi derivanti da approcci scientificamente fondati.

Le pagine dei libri possono essere straordinari veicoli per superare solitudini e situazioni di fragilità poiché permettono l’immedesimazione e l’immaginazione creatrice. Se è vero che il primo diritto del lettore, secondo Daniel Pennac, è proprio la possibilità di non leggere, tutti gli altri nove ci ricordano l’opportunità unica che il libro costituisce per il lettore; la lettura diventa così una compagnia che non prende il posto di nessun’altra, ma che nessun’altra potrebbe sostituire leggere per vivere."
 
La giornata del 30 novembre è quindi dedicata alla lettura per tutti e all'inaugurazione del nuovo scaffale di lettura accessibile. 
Ecco il fitto programma dell'incontro:
 
Programma
  • Introduce
    Maria Cristina Baldacci, Assessore alla Qualità della salute, Diversabilità e Politiche per la famiglia
  • Partecipano:
    – Arianna Papini, scrittrice, artista, docente, arte terapeuta
    “Leggere insieme, leggere tutti: l'accessibilità passa anche dai temi”
– Manuela Trinci, psicoterapeuta infantile e studiosa di letteratura
per l’infanzia “Babbo, perché sono scema?… I libri raccontano dolore, solitudine e fatica della diversità.”
– Francesca Laraspata, educatrice Coop. Società Dolce,“Atelier del libro”
– Giovanna Di Pasquale, Coop.Accaparlante e Brunella Stefanelli,
– Ausilioteca AIAS Bologna onlus: “Lo scaffale dei libri accessibili: progetti e strumenti per una cultura dei libri per tutti”
  • Conclude
    Roberta Ballotta, Assessore alla Qualità socio-cultural
  • Inaugurazione dello scaffale
  • Brindisi finale
Il volantino della giornata è disponibile a questo link.
Recapiti e indirizzi:
 
Quando

30/11/2012 10:14

luogo Mediateca, via Caselle 22
recapito telefonico per contatti 349/2481002 – 051/400024
 
Ci auguriamo che sempre più iniziative per la lettura accessibile siano organizzate e diffuse nel nostro Paese, perché l'accessibilità alla cultura, ricordiamolo, è un diritto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *