Si può fare, ascoltare, migliorare

La mancanza di accessibilità alla cultura, all'istruzione, alla vita sociale e lavorativa ostacolano ancora oggi la piena integrazione ed inclusione delle persone con disabilità sensoriale. Per domani 22 giugno 2013 il Pio Istituto delle delle Sordomute Povere di Bologna ha organizzato un evento/incontro dal titolo "Si può fare, ascoltare, migliorare" per sollecitare un'occasione di incontro, di scambio e di crescita sul tema della sordità e per riflettere sul fatto che "il sistema, pur potendo usufruire di percorsi e procedure consolidate, tecnologie innovative che convivono e si adattano a quelle della quotidianità, competenze diffuse e più facilmente acquisibili rispetto al passato, è ancora oggi facile preda di differenze e ostacoli che ne accentuano l'arroccamento su posizioni difficilmente smussabili."

L'incontro sarà coordinato dalla prof.ssa Elisabetta Genovese. Ecco il programma della mattinata

 

Ore 10,30
 
Vittorio Ranuzzi – Presidente della Fondazione P.I.S.P.
“Perché questo percorso”
Elisabetta Genovese  – Professore di audiologia dell’Università di Modena e Reggio Emilia
“Lo scenario attuale: punti di forza e di debolezza”
 
Ore 11,30
Interventi liberi
 
Ore 12,30
Buffet
 
A questo link è possibile scaricare il file dell'invito in formato .doc
 
Ringraziamo Gabriele Gamberi (Fondazione Asphi) per la segnalazione
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *